Sport e coronavirus: cosa fare restando a casa

Sport e coronavirus - Gli esercizi da fare in casa

Le drastiche limitazioni all’attività motoria outdoor costringono gli atleti a ripensare le modalità per rimanere in forma e non accumulare peso in eccesso durante la quarantena

Giorno dopo giorno, il progressivo aumento del numero dei contagi del coronavirus Covid-19 ha costretto il Governo a una serie di restrizioni riguardanti le attività sportive. L’esigenza di limitare interazioni sociali e spostamenti ha dapprima ristretto l’attività motoria outdoor a una fruizione solitaria e, dallo scorso 21 marzo, a un’area circoscritta nel raggio di 1000 metri dalla propria abitazione.

Il ministro alle politiche giovanili e allo sport Vincenzo Spadafora, commentando i contenuti della nuova ordinanza del Governo per fermare l’epidemia da coronavirus, ha dichiarato di non aver vietato del tutto l’attività fisica per venire incontro a “persone  che ne hanno necessità per patologie particolari”.

Ginnastica a corpo libero (o con manubri)

La ginnastica a corpo libero è naturalmente la più praticata. Su YouTube potete trovare numerosi tutorial che spiegano come fare gli esercizi nella maniera corretta, visto che movimenti e posture scorrette possono rappresentare un danno per muscoli, articolazioni e colonna vertebrale.

Gli esercizi a corpo libero fanno lavorare tanti gruppi muscolari allo stesso tempo e bruciano più calorie rispetto a tanti esercizi fatti utilizzando degli attrezzi. La varietà degli esercizi a corpo libero è tale da consentire di variare la tipologia di allenamento con una buona frequenza.

Se si hanno in casa due manubri si possono fare degli esercizi specifici per rafforzare la muscolatura con l’utilizzo di pesi. Contrariamente a quanto si può pensare i manubri possono essere molto utili anche per potenziare la muscolatura degli arti inferiori. Anche in questo caso su Youtube si possono trovare numerosi esercizi con l’utilizzo dei manubri.

Le calorie bruciate in un’ora di ginnastica a corpo libero oscillano fra le 240 e le 300 a seconda del peso corporeo.

Sport e coronavirus - Esercizi a corpo libero

Sport e coronavirus: fare yoga

Disciplina millenaria che si basa sull’unione fisica e spirituale, lo yoga è una pratica ascetica e meditativa articolata in una serie di esercizi dolci, ma non per questo non consente di bruciare calorie. Esistono esercizi più o meno dispendiosi energeticamente ma si stima che un’ora di attività faccia bruciare circa 120 calorie. Trovate numerose informazioni sullo yoga nella nostra sezione ad hoc.

Cyclette per fare sport in casaSport e coronavirus: cyclette / rulli

Avete presente quella vecchia cyclette su cui avete pedalato un paio di volte per poi lasciarla a prendere polvere in un angolo di casa? E i rulli per pedalare nelle fredde e piovose giornate invernali? Ecco, è arrivato il momento di usarli anche se fuori c’è una bella giornata di sole. Dopo la messa in quarantena dell’intera Penisola, non disponendo di rulli, ho iniziato a pedalare su di una cyclette con una certa regolarità. Solitamente pedalo per 10 o 20 chilometri al giorno (consumando quindi fra le 225 e le 450 calorie) e la cosa bella è che la statica ripetitività e il relativo impegno della cyclette mi consentono di guardare un film. In attesa di tornare a prendermi il vento in faccia e calarmi nella magia del buio della sala, due surrogati di ciclismo e cinema. Qui trovate i consigli sui benefici e gli esercizi per dimagrire con la cyclette e qui i trucchi per un allenamento corretto.

Sport in casa: avete pensato alle scale?

Viste le restrizioni di questo periodo anche le scale possono diventare un prezioso “attrezzo” per coloro che hanno la necessità di muoversi e bruciare le calorie in eccesso. Personalmente, vivendo in uno stabile semi-vuoto, sto abbinando alla cyclette una dose quotidiana di scale: 20 piani, 400 gradini e circa 100 metri di dislivello. A seconda della ripidità e della lunghezza delle rampe, le calorie bruciate per ogni minuto possono essere fra le 8 e le 11.

Pulizie e cucina

Anche le pulizie di casa, le attività di riordino e quelle più creative della cucina permettono di bruciare numerose calorie unendo così la necessità di esercizio fisico con qualcosa di utile. In un’ora di lavaggio del pavimento, per esempio, si consumano fino a 145 calorie mettendo in moto sia gli arti inferiori che quelli superiori. Se si spolvera per 15 minuti si possono perdere fino a 25 calorie, mentre in un’ora con il ferro da stiro si possono perdere fino a 150 calorie. Un’ora davanti ai fornelli consente di perdere fra le 170 e le 350 calorie a seconda del tipo di impegno profuso. Un’ora trascorsa a lavare i vetri fa bruciare circa 200 calorie.

Come accade per l’outdoor, anche l’esercizio fisico indoor non è soltanto… esercizio fisico! Questa situazione senza precedenti costringe tutti noi a un sacrificio altamente dispendioso sotto il profilo psicologico. Il movimento che siamo abituati a dare per scontato e che oggi ci vediamo negare è necessario per smaltire tensioni e stress accumulati in ambito professionale e familiare. L’attività fisica permette di scaricare il cortisolo, l’ormone responsabile dei livelli di stress, e di aumentare la propria autostima, perché ci rende maggiormente consapevoli della nostra forza.

[Foto Pixabay]

  • 201 Posts
  • 1Commenti
Giornalista e ciclista, è riuscito a far convivere le sue due passioni scrivendo di bici per numerose testate, fra cui "Ciclismo" e "L'Unità". Colleziona colli alpini ed è sempre a caccia di nuovi itinerari fra Italia, Francia e Portogallo. Ha pubblicato diversi libri fra cui "Storia del ciclismo" e "Grimpeur".
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *