Perché è importante la carne per chi fa sport

carne sport

Si può rinunciare alla carne, vivere sani e ottenere elevate prestazioni sportive? È inutile negarlo, cibi e prodotti vegani stanno aumentando la loro popolarità, poiché vengono consumati da tantissimi individui. Alcuni li consumano perché sono realmente convinti di dover rifiutare risorse provenienti dal mondo animale, altri invece lo fanno quasi per seguire una “moda”, altri ancora perché convinti che aiutino a mantenersi in linea. Recenti studi, però, confermano che il consumo di carne nelle giuste quantità sia fondamentale per una corretta alimentazione di ciascun individuo e per giunta ha proprietà importanti anche per migliorare sesso e prestazioni sportive.

Alla fiera “TuttoFood” di qualche mese fa, è stato presentato dalla Federazione Medico Sportiva Italiana, nell’ambito della Campagna nazionale di educazione alimentare “Nutrizione è Salute”, ad esempio, uno studio epidemiologico che conferma come la carne sia un’alleata molto importante per la salute e per le performance degli sportivi in genere. La ricerca è stata effettuata su un campione di 24.000 atleti che praticano sporti a livello agonistico. Ebbene, secondo i dati il 93% degli atleti consumano carne bianca (50%) o di manzo (31%) a conferma che la corretta assunzione di proteine sia per gli sportivi un tema molto importante. Lo ha confermato anche il professor Antonio Paoli, docente presso il Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Padova.

Chi fa sport di potenza, secondo quanto evidenzia l’esperto, ha un fabbisogno proteico superiore, con un limite a pasto indicato dagli addetti ai lavori come superiore ai 20 grammi. “Studi recenti – continua il professor Paoli – sembrano dimostrare, infatti, che, in condizioni sperimentali, tale limite possa essere anche più del doppio. Va chiarito, per evitare che una non corretta informazione generi pericolose carenze, in termini di equilibrio e di performance atletica per chi fa agonismo”.

Carne: non solo ferro, proteine e Vitamina B12

Insomma, in un periodo in cui si parla molto di veganismo, di vizi della carne, è bene sottolineare che la stessa se assunta nelle proporzioni corrette, assicura all’organismo ferro, proteine, Vitamina B12 e altri 35 principi attivi protettivi che aiutano a mantenersi in salute e al contempo ad essere prestanti quando si fanno attività fisiche. Insomma, la carne non può mancare nella dieta degli sportivi, soprattutto coloro i quali oltre agli allenamenti, prendono parte a gare agonistiche. Ovviamente, le ricerche evidenziano come non ci si debba sentire autorizzati all’abuso e che il buon senso alla fine è sempre la soluzione migliore. Non a caso, tra gli alimenti maggiormente consumati dagli sportivi prima e dopo l’attività fisica, vengono indicati cereali e acqua, mentre gli stessi confermano di evitare dolciumi, grassi e fritture.

  • 87 Posts
  • 0Commenti
Giornalista e istruttore tecnico di scuola calcio, scrivo e studio sport praticamente 24 ore al giorno guidato da un irrefrenabile ottimismo nei confronti delle nuove generazioni.

Commento

    stellina
    17 gennaio 2018 - 17:20

    Io ed il mio compagno non mangiamo carne da anni e facciamo regolarmente le maratone. Mai avuto alcun problema. Usiamo gli integratori herbalife al bisogno e mangiamo pesce, legumi, formaggi e tutto il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *