Integratori per sportivi: pro e contro secondo il nutrizionista

Integratori per sportivi come scegliere

In alcuni casi gli integratori per sportivi sono praticamente indispensabili, ma la scelta di quello più adatto alla nostra situazione non è affatto facile e per evitare inconvenienti è meglio farsi aiutare da un’esperto, che sarà certamente trovare l’integratore giusto, senza controindicazioni e che ci garantisca il miglior risultato. Per capire quando e come decidere di usare degli integratori per sportivi abbiamo chiesto consigli al Dottor Fabio Gregu, nutrizionista e dietologo di MioDottore che riceve nel suo studio a Milano.

Fabio Gregu nutrizionista e dietologo
Il Dott. Fabio Gregu, nutrizionista e dietologo

Una persona che pratica attività fisica a livello amatoriale, al massimo ogni tanto fa qualche gara, come fa a capire che il suo corpo ha bisogno di un integratore?
“I sintomi che portano a una conclusione per un Distress muscolare o psicotico sono svariati (per esempio quando il recupero muscolare inizia a diventare più lungo e i DOMS si fanno sentire più frequentemente). È proprio in queste circostanze che è bene valutare di passare a una sana e corretta integrazione. Quest’ultima dovrà essere, infatti, personalizzata e di qualità”

Ricordiamo che DOMS è l’acronimo di Delayed Onset Muscle Soreness, che possiamo tradurre con “indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata”.

L’integratore per uno sportivo va prescritto? Deve sceglierlo da solo? In base a cosa si sceglie quello giusto? E dove si comprano?
“L’integrazione va sempre consigliata da un esperto (un medico, un biologo o un preparatore competente) e scelta in base alle carenze, alle analisi del sangue o test, come il cortisolo salivare nei quattro momenti della giornata. Si possono acquistare in farmacia, sull’e-commerce dei siti delle aziende stesse o nei negozi specializzati”

Integratori per sportivi in palestra? Ecco che cosa controllare

Ci si può fidare degli integratori per sportivi venduti nelle palestre?
“Se sono integratori notificati al Ministero della Sanità e perfettamente imballati, ci si può fidare. Tuttavia, bisogna sempre sapere quale integratore assumere e con quale posologia. Il consiglio dell’esperto (e non il fai da te) è sempre la strada migliore”

Quali tipi di integratori sono i migliori per gli sportivi?
“Ci sono tantissimi integratori con svariate funzioni per le diverse tipologie di sport e il livello agonistico appartenente. Gli aminoacidi ramificati e i sali minerali senza zuccheri aggiunti vanno bene per tutti gli sport; per il resto bisogna fare un’analisi per ogni persona e obiettivo per lo sport che si sta praticando”

Ci sono invece degli integratori sconsigliati a chi fa sport?
“Sicuramente sconsiglio gli integratori con troppi zuccheri aggiunti che danno un effetto energetico effimero. Tutti gli altri vanno inquadrati per sport, peso, obiettivo, sesso ed età”

Integratori brucia grassi per sportivi: come sceglierli e quali controindicazioni hanno

Integratori per sportivi fai da te

C’è differenza tra uomini e donne?
“Sicuramente sì. Uomini e donne hanno un assetto ormonale, di massa magra e massa grassa differente e, quindi, anche l’integrazione va prescritta o consigliata in modo differente”

Anche i bambini che praticano sport dovrebbero usare degli integratori?
“Sconsiglio l’uso di integratori nei bambini a meno che non abbiano delle carenze gravi di qualche vitamina o sale minerale. Bisogna insegnare loro un’alimentazione bilanciata e ben strutturata”

Si sente parlare anche di integratori brucia grassi per sportivi. Di cosa si tratta e quali controindicazioni hanno?
“Solitamente appartengono alla categoria dei termogenici o ‘Fat Burn’ e sono a base di sostanze che innalzano il metabolismo e fanno passare la fame. Tra questi alcuni, soprattutto prodotti americani, sono molto carichi di caffeina, fucus, guaranà, sinefrina, taurina, garcinia cambogia, carnitina etc. Bisogna stare attenti al loro abuso o uso scorretto perché possono dare tachicardia, nervosismo, insonnia, sudorazione”

Gli integratori si possono “fare in casa” con ingredienti semplici e naturali, facili da trovare?
“Meglio di no perché devono essere standardizzati, estratti secondo regole ferree e controllati in laboratori certificati che ne validino il prodotto. Evitate il fai da te e rivolgetevi a un esperto!”

Ci sono degli alimenti che possono “fungere” da integratori?
“Sì certo ma dipende dai dosaggi che si vogliono ottenere. Da frutta e verdure fresche (e possibilmente Bio) ricaviamo vitamine e minerali; Omega 3 da salmone selvaggio e pesce azzurro; creatina e ferro dalla carne rossa; aminoacidi da carne, pesce, uova, latticini; folato e magnesio da verdure verdi a foglia larga; antiossidanti da bacche di goji, acai, melograno, mirtilli e lamponi, broccoli, cavolfiori; vitamina B12 da tonno e carne; vitamina A dal tuorlo dell’uovo. Tuttavia, spesso ciò non basta perché il nostro organismo è continuamente attaccato da stressori quali l’ambiente, lo smog, le onde elettromagnetiche, i diserbanti, i veleni nell’acqua, la plastica ecc. Inoltre, il cibo non è più quello fresco di un tempo, proveniente da terreno o da mare ‘sano’. Per questo motivo, un’integrazione funzionale, dose/tempo specifica è sicuramente consigliata”.

  • 519 Posts
  • 6Commenti
Giornalista professionista appassionata di sport fin da bambina. Scrivo per diverse testate nel web e sono fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ciclismo, volley e animali sono le mie più grandi passioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *