Il doping dei ciclisti colombiani? Le banane!

Banane doping dei ciclisti colombiani

Che la banana sia uno di frutti preferiti dagli sportivi è noto da sempre e il motivo è semplicissimo: aiutano a reintegrare sia le energie (100 Kcal per 200 g), sia i sali minerali, in particolare potassio e magnesio, indispensabili quando si fa attività fisica perché fondamentali per il metabolismo muscolare.

Si vedono spesso i tennisti mangiare pezzi di banane tra un game e l’altro, anche se ultimamente è più frequente vederli consumare dei gel. Anche i ciclisti usano gel di zuccheri e barrette energetiche, ma molti preferiscono il “cibo vero”.

Per esempio Giacomo Nizzolo di recente ha dichiarato che in gara preferisce alimentarsi con piccoli panini al prosciutto piuttosto che con le barrette, ma non fa a meno dei gel, soprattutto quando si avvicina lo sprint finale.

Ma da qualche anno a questa parte, anche in gruppo sono tornate a circolare le banane. Pare che sia tutto merito dei ciclisti colombiani e in particolare di Rigoberto Uran, attualmente in forza alla Cannondale Drapac e ieri vincitore della nona tappa del Tour de France 2017, considerata la più dura con sette gran premi della montagna di cui tre hors catégorie.

Anche Esteban Chaves della Orica-Scott ha raccontato che proprio grazie a Uran anche lui ha ripreso a mangiare le banane in gara. Sì perché non sono comodissime da portare in giro, eppure per alcuni corridori sono diventate ormai irrinunciabili.

Otro banano para seguir en la #labicicleta

Un post condiviso da Rigoberto Urán (@rigobertouran) in data:

Le banane non fanno bene soltanto contro i crampi, ma hanno effetti positivi anche contro lo stress ossidativo, le infiammazioni legate allo sforzo fisico e a favore delle difese immunitarie.

Qué no falte el banano, así este congelado!!! @tdwsport

Un post condiviso da Rigoberto Urán (@rigobertouran) in data:

Tuttavia è bene precisare, che quello della banana come migliore rimedio contro i crampi o come frutto più ricco di potassio e magnesio è soltanto un mito. In realtà ci sono molti alimenti che in proporzione ne contengono anche di più, per non parlare del fatto che i crampi possono dipendere da molte cose, non solo dalla carenza di potassio, in particolare dalla disidratazione, dall’esaurimento delle scorte di glicogeno, ma anche dalle scarpe o le calze troppo strette…

Tra gli alimenti consigliati troviamo i mirtilli, la crusca, la frutta secca, il riso, le farine integrali (per il magnesio), i pomodori, le albicocche, i ceci, le lenticchie (per il potassio), il cioccolato fondente (per entrambi).

SalvaSalvaSalvaSalva

  • 522 Posts
  • 6Commenti
Giornalista professionista appassionata di sport fin da bambina. Scrivo per diverse testate nel web e sono fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ciclismo, volley e animali sono le mie più grandi passioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *