Giro d’Italia: orari e luoghi di passaggio della Ponte di Legno-Lavarone

Ponte di Legno-Lavarone Giro d'Italia 2022: orari e luoghi di passaggio tappa 17

Ecco dove e quando si potrà assistere al passaggio della diciassettesima tappa del Giro d’Italia

La diciassettesima tappa del Giro d’Italia, in programma mercoledì 25 maggio, condurrà il gruppo da Ponte di Legno a Lavarone, al termine di 168 km di gara con un dislivello di 3730 metri.

Tappa Ponte di Legno-Lavarone, orari dei passaggi

I girini si muoveranno dallo Start Village di Ponte di Legno alle ore 12.30, mentre la partenza ufficiale avverrà alle 12.40. La strada comincerà subito a salire e fra le 13.02 e le 13.06 il gruppo transiterà ai 1883 metri del Passo del Tonale. Da qui inizierà una lunga fase di discesa della Valle di Non con passaggi a Dimaro (13.34-13.41), Malè (13.39-13.46), Cles (13.58-14.07) e Dermulo (14.04-14.14).

Valle di Cembra

Raggiunto San Michele all’Adige (14.28-14.40), la strada ricomincerà a salire fino a Giovo (14.43-14.57), per poi arrivare a Palù di Giovo (14.44-14.58), paese natale di Francesco Moser e Gilberto Simoni. Il percorso sarà molto nervoso e toccherà successivamente Lases (15.11-15.29) e Madrano (15.22-15.40).

Passo del Vetriolo

A Pergine Valsugana (15.28-15.46) sarà posto il primo traguardo volante della giornata che farà da preludio ai 12,5 km di salita del Passo del Vetriolo che verrà scollinato fra le 16.02 e le 16.29. la successiva discesa culminerà a Levico Terme (16.16-16.44).

Monterovere

A Caldonazzo (16.21-16.49), quando mancheranno 18 chilometri alle meta, ci sarà lo sprint per il secondo traguardo volante di giornata. Poco dopo inizierà la salita verso il Gpm di Monterovere (16.47-17.22). L’arrivo sul traguardo di Lavarone avverrà fra le 16.56 e le 17.31.

 

  • 219 Posts
  • 3Commenti
Giornalista e ciclista, è riuscito a far convivere le sue due passioni scrivendo di bici per numerose testate, fra cui "Ciclismo" e "L'Unità". Colleziona colli alpini ed è sempre a caccia di nuovi itinerari fra Italia, Francia e Portogallo. Ha pubblicato diversi libri fra cui "Storia del ciclismo" e "Grimpeur".
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.