eSports, anche l’Italia ha un team di E-Sailing: è MCES Italia

ESports team italiano eSailing MCES Italia

In questi giorni stiamo tutti diventando appassionati di vela grazie alle imprese di Luna Rossa, che è arrivata in finale dell’America’s Cup contro New Zealand, ma è bene sapere che anche l’Italia ora ha un team di E-Sailing, ossia la versione eSport della vela. Si chiama MCES Italia ed è composto da sette giocatori che hanno lo scopo di partecipare non solo ai campionati italiani promossi dalla Federazione Italiana Vela, ma anche a tutte le tappe dell’E-Sailing World Championship. I software con cui si misurano i velisti virtuali sono Virtual Regatta Inshore e Virtual Regatta Offshore, simulazioni ufficiali del World Sailing.

Ricordiamo che MCES Italia consente ai suoi talenti di allenarsi in un ambiente iper-qualificato, in collaborazione con le società sportive più prestigiose della nostra nazione e ha una rete di gaming clubs ossia di centri di gioco all’interno dei club sportivi che consentono la pratica dei videogiochi e dello sport in un ambiente sano e costruttivo. E c’è anche la MCES Academy, un centro di allenamento eSport che offre una serie di opzioni ai talenti per migliorare le proprie abilità durante la pratica sportiva.

Non sorprende che anche la vela sia entrata nel mondo degli eSports e che anche l’Italia possa vantare un team tutto suo in questo settore. Nel 2021 il giro d’affari degli eSports è di 1,1 miliardi di dollari dopo la leggera flessione del 2020. Ed entro il 2024, secondo quanto previsto da Newzoo, il giro d’affari potrebbe salire fino a 1,68 miliardi di dollari.

A rafforzare la crescita del settore in questi ultimi mesi c’è senza dubbio lo streaming, che entro la fine del 2021 consentirà un aumento di circa il 10% del pubblico di riferimento, salendo dunque a quota 728 milioni di spettatori in tutto il mondo.

Gli eSports hanno dunque avuto una piccola flessione l’anno scorso, a differenza dell’eGambling, che è invece cresciuto senza sosta anche nel 2020, tanto da registrare in 10 mesi il 39% in più rispetto allo stesso periodo del 2019 e nel 2021 la tendenza sarà la stessa. Per fare un esempio, a ottobre 2020 nei casinò online c’è stata una spesa complessiva di 103,6 milioni di euro, +57,5% rispetto a ottobre 2019, e si sono registrati anche il 34,5% in più per il poker a torneo e l’8,2% in più del poker cash.

I casinò e le sale da gioco online ormai offrono una grandissima varietà di giochi, che va da quelli di carte alle slot machine e gli utenti sono sempre più rodati e capaci di districarsi tra queste ampie offerte andando a caccia dei bonus casino in Italia e talvolta anche all’estero che permettono loro di ottimizzare la propria esperienza di gioco.

eSports e eGambling hanno un pubblico di riferimento diverso, ma talvolta simile, che va a intersecarsi anche con quello degli appassionati di scommesse. Sugli eSports, infatti, si scommette sempre di più e la pandemia, che ha lasciato in panchina gli sport veri per molto tempo, non ha fatto altro che attirare l’attenzione sulle scommesse sugli eSports. E sempre per “merito” della pandemia è aumentato anche l’investimento degli utenti sui casinò online.

Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *