Dominik Paris: la sua vita “spericolata” sugli sci

Domonik paris

Dominik Paris, originario di Lana, nasce a Merano il 14 aprile del 1989. Specialista delle discipline veloci, esordisce in Coppa Europa nel 2007, ma è dalla stagione successiva che comincerà a raccogliere i frutti del proprio lavoro e la prima vittoria all’interno del circuito continentale. Il debutto in Coppa del Mondo arriva il 19 dicembre 2008, nel supergigante della Val Gardena (54º posto). A marzo del 2009, durante i Mondiali juniores di Garmisch-Partenkirchen riesce a conquistare tre medaglie: argento in discesa libera, argento nella combinata (slalom speciale e slalom gigante) e bronzo nel supergigante.

I primi successi di Dominik Paris

A dicembre del 2009 arrivano i primi punti in Coppa del Mondo: tra i risultati più significativi della stagione, il 26° posto nella supercombinata di Beaver Creek e il 13° nella supercombinata ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010. Il primo podio della carriera in Coppa del Mondo arriva il 29 gennaio 2011 nella discesa libera di Chamonix. Nella stessa stagione, arriva anche l’esordio ai Campionati del Mondo, con il 2° posto nella discesa libera di Garmisch-Partenkirchen, ma non riesce invece a completare la supercombinata.

Nel 2012, il 29 dicembre, arriva a Bormio la prima vittoria in Coppa del Mondo, a pari merito con Hannes Reichelt, mentre il 26 gennaio dell’anno successivo trionfa sulla Streif di Kitzbühel, secondo italiano dopo  Kristian Ghedina. Dopo soli pochi giorni, a febbraio del 2013, arriva la medaglia d’argento in discesa libera ai Mondiali di Schaldming 2013. Al termine di quella stagione, risulterà 3° nella classifica di discesa libera, mentre chiuderà 14° in quella generale.

Il primo italiano a vincere due volte a Kitzbühel

Modeste soddisfazioni nel 2014, ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014: in discesa libera chiude 11°, 16° in supergigante e 18° nella supercombinata. Dalla stagione successiva, invece, cominciano ad arrivare grandi risultati in Coppa del Mondo, dove conquisterà il 3° posto in Supergigante a Lake Louise il 30 novembre, mentre il 23 gennaio del 2015 arriverà la prima vittoria a Kitzbühel. Parentesi un po’ incolore ai Mondiali di Vail/Beaver Creek, i risultati: 23° nella discesa libera, 14° nel supergigante e 10° nella combinata. Al termine della stagione, risulterà 2° nella classifica di Coppa del Mondo nella disciplina di supergigante, mentre nella stagione 2015-2016 risulterà 6° in classifica generale e 3° nella classifica della Coppa del Mondo di discesa libera, vinta dall’altro azzurro Peter Fill.

A gennaio del 2017 vince nuovamente la discesa libera di Kitzbühel (primo italiano riuscito nell’impresa di ripetersi su questa pista), mentre ai Mondiali di Sankt Moritz 2017 non va oltre un 13° posto in discesa libera, il 9° nel supergigante e un ottimo 4° posto nella combinata.

Dominik Paris, vita privata: dal letame allo sci

Non ancora maggiorenne, Dominik Paris è stato spedito dal papà Albert a spalare letame, per evitare che frequentasse cattive compagnie e scegliesse invece la via maestra. Via trovata poi nello sci sempre grazie al papà istruttore. Attualmente fidanzato con Kristina, Dominik è un grande tifoso del Milan, ma soprattutto è appassionato di musica heavy metal: suona la chitarra ed è la voce del gruppo Five Full Power. La sua vita è cambiata, e di molto, nel 2013, quando il fratello maggiore Renè ha perso la vita dopo un incidente stradale in Val d’Ultimo (Bz).

Qui il calendario dello sci alpino a PyeongChang 2018.

  • 87 Posts
  • 0Commenti
Giornalista e istruttore tecnico di scuola calcio, scrivo e studio sport praticamente 24 ore al giorno guidato da un irrefrenabile ottimismo nei confronti delle nuove generazioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *