Ciclocucina, dove la bici incontra il sapore

Ciclocucina dove la bici incontra il sapore

A Torino un locale a tema ciclistico che propone eventi culturali legati al mondo della bicicletta

La scorsa settimana sono stato per la prima volta alla Ciclocucina che, come spiega la log line del biglietto da visita, si propone come un “piccolo ristoro per una pedalata nel gusto”.

Un ciclista che entra nel locale di via Cumiana 41/B si trova immediatamente a suo agio: una bicicletta Cinelli appesa al muro, un lampadario fatto con i cerchi di diverse bici da ilmeccaproduzioni, uno striscione fiammingo e una piccola biblioteca a tema fanno capire immediatamente a che gioco si stia giocando.

A dare anima al locale sono i due gestori, Fabrizio Platzer e Maria Teresa Vecchiattini, sono loro a far sentire in famiglia chi si siede ai loro tavoli. Non è così scontato che simpatia e calore siano inclusi nel menu, ma alla Ciclocucina non si risparmia sulla dose e, anzi, si arricchiscono questi ingredienti con la passione per la bicicletta.

Quando non prepara le sue prelibatezze, infatti, Fabrizio Platzer si mette alla prova sulle salite o sulla lunga distanza. Quest’anno ha corso il Fiandre per cicloamatori e nel suo curriculum ciclistico vanta Bonette, Stelvio, Iseran, Mortirolo, Gavia e Izoard.

Maria Teresa Vecchiattini e Fabrizio Platzer

“Per molti anni mi sono occupato di altro, poi, nel 2013 ho deciso di mettere insieme le mie due passioni: la cucina e la bicicletta – ci spiega lo chef -. Da noi proponiamo una cucina stagionale a base di pesce, carne e verdure; uno dei nostri piatti forti sono gli spaghetti burro, acciughe e pangrattato. Almeno una volta al mese proponiamo eventi che animano le nostre serate: presentazioni di libri, racconti di esperienze in bicicletta e anche mini concerti”.

Il prossimo evento è in programma il 25 maggio, qualche ora dopo la conclusione della Venaria Reale-Jafferau, terz’ultima tappa del Giro: La Repubblica delle Biciclette di Guido Foddis animerà la serata con canzoni ciclistiche e canzoni. Per seguire le attività della Ciclocucina potete consultare il sito, mentre per le prenotazioni si può chiamare lo 011.3835613.

  • 146 Posts
  • 1Commenti
Giornalista e ciclista, è riuscito a far convivere le sue due passioni scrivendo di bici per numerose testate, fra cui "Ciclismo" e "L'Unità". Colleziona colli alpini ed è sempre a caccia di nuovi itinerari fra Italia, Francia e Portogallo. Ha pubblicato diversi libri fra cui "Storia del ciclismo" e "Grimpeur".
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *