Cecilia Zandalasini: la foto con il ct Messina (pensando alla WNBA)

Cecilia Zandalasini e il ct Ettore Messina

Sicuramente Ettore Messina la vorrebbe nella sua squadra una giocatrice come lei, con quel “palleggio, arresto e tiro che non conosce sesso, religione o etnia” (come scrive un suo follower su Instagram). Cecilia Zandalasini ha fatto innamorare di sé tutta Italia, anzi, tutta Europa durante i recenti Europei, e ha anche fatto innamorare il nostro Paese del basket femminile, solitamente abbastanza bistrattato. Ha ammaliato tutti con il suo gioco strepitoso e ha fatto commuovere con le sue lacrime versate dopo l’eliminazione per mano della Lettonia, che è anche costata la qualificazione ai Mondiali di Spagna 2018.

Cecilia Zandalasini, che ha solo 21 anni (compiuti a marzo) ci ha anche dato la certezza che per una quindicina d’anni il basket femminile italiano avrà un’autentica fuoriclasse e potrà finalmente conquistare l’attenzione che merita, facendo nascere altre generazioni di campionesse. Perché è questo uno dei meriti che i campioni di sport considerati “minori” hanno nell’intera economia e cultura di un Paese, quella di conquistare i cuori dei più giovani e di avvicinarli a quella disciplina.

Tuttavia è ovvio, che se sei una super-campionessa di basket, l’Italia non è il tuo habitat naturale e dunque anche “Zanda” è pronta a emigrare e il sogno è uno solo: la WNBA. Negli Stati Uniti l’hanno già notata, lei non ha fatto mistero di volersi trasferire e molto presto succederà, è solo una questione di tempo. Vista la giovanissima età non è escluso che resti ancora in Italia per un po’, alla Famila Schio che è la sua attuale squadra e con cui ha vinto già due scudetti, tre Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane.

Ieri Zandalasini ha pubblicato una foto con filtro in bianco e nero (scattata negli studi di Sky Sport), in cui è ritratta al fianco del ct della nazionale maschile Ettore Messina, che si appresta a guidare gli azzurri agli Europei. Ebbene, proprio lui gli Stati Uniti ormai li conosce bene, essendo stato vice-coach ai Los Angeles Lakers nella stagione 2011-2012 e poi ai San Antonio Spurs dal 2014 a oggi e lascerà anche la nazionale dopo gli Europei per dedicarsi solo alla NBA. Chissà se ieri, quando si sono incontrati, hanno parlato un po’ anche dell’America…

Intanto l’attenzione degli appassionati di basket dal 31 agosto al 17 settembre 2017 tornerà sui maschietti, sperando che ci facciano sognare come le ragazze e che riescano a fare anche meglio, come sarà finalmente ora che accadesse dopo anni di delusioni.

.

Un post condiviso da Cecilia Zandalasini (@zandi96) in data:

  • 522 Posts
  • 6Commenti
Giornalista professionista appassionata di sport fin da bambina. Scrivo per diverse testate nel web e sono fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ciclismo, volley e animali sono le mie più grandi passioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *