Caschi da ciclismo: 8 modelli per pedalare in sicurezza

Pedalare in sicurezza significa indossare il casco integrale ogni qualvolta ci si mette in strada. I ciclisti non hanno alibi: i nuovi modelli sono superleggeri e sono pensati per proteggere garantendo l’aerazione necessaria alla refrigerazione del capo (la parte del corpo dalla quale fuoriesce la maggior parte del calore corporeo durante l’attività fisica).

Noi di Sport Folks abbiamo selezionato otto modelli di otto aziende leader spaziando fra le varie tipologie di caschi.

Casco Mavic Cosmic Pro Vision

Il Cosmic Pro Vision di Mavic è un casco veloce e leggero, ad alte prestazioni, ispirato all’iconico modello Cosmic Ultimate. Comfort e vestibilità sono ottimali e la tecnologia Live Fit Sl consente una vestibilità personalizzabile senza incidere sul peso. L’Ergo Hold Retention System garantisce regolabilità, comfort e stabilità ottimali. L’imbottitura è realizzata con tessuto 37.5®, le cui particelle attive attirano il vapore dell’umidità e assorbono il calore della testa. Il colore giallo e gli elementi rifrangenti a 360° in punti strategici per garantire visibilità di notte. Questo casco pesa soltanto 230 grammi (misura M) ed è omologato CE e CPSC.

Casco Limar Ultralight+ Team

Con i suoi 175-210 grammi (taglie M e L) il casco Limar Ultralight+ Team viene dichiarato come il più leggero del mondo. Le 22 prese d’aria garantiscono una ventilazione ottimale rendendo questo casco ideale per la stagione più calda. Le imbottiture sono antibatteriche e il Competition+ Fit-System permette di personalizzare la calzata dell’elmetto scelto dal Team Astana di Jakob Fuglsang.

Casco Bell Sixer Joy Ride Mips-Equipped

Bell è uno dei marchi storici degli elmetti per il ciclismo. Il modello Sixer Joy Ride Mips-Equipped è il casco pensato per il mountain biking che, pur contenendo il peso in 410 grammi, garantisce tutte le funzionalità necessarie per la sicurezza del biker. Il visore può essere aggiustato in 4 diverse posizioni, mentre il Float Fit system consente di personalizzare al massimo la vestibilità dell’elmetto. La ventilazione è garantita da 26 prese d’aria.

Casco Zero Rh+ Z Epsilon Mips

Evoluzione del Power FIT 2, con design ridotto e maggior sostegno della nuca per una stabilità e confort ancora maggiore, il casco Z Epsilon Mips di Zero Rh+ dispone di un divider laterale che assicura una rapida regolazione del sistema di fissaggio del casco semplicemente spostandolo verso l’alto o il basso e chiudendo la fibbia. Il sistema di ritenzione elastomerico si allunga permettendo alla calotta in EPS a bassa frizione di ruotare indipendentemente attorno al cranio, così da ridurre la quantità di energie rotazionale trasferita al cervello. Gli adesivi rifrangenti applicati nelle parti posteriori del casco garantiscono la massima visibilità e sicurezza anche in condizioni di luminosità ridotte. L’imbottitura anallergica in tessuto rh+ Fire Dry, removibile e lavabile, realizzata in un unico pezzo a cellule aperte 3D, assicura massimo comfort e rapida dispersione del sudore.

Casco Scott Vivo

Il casco Scott Vivo è il modello ideale per gli appassionati di trail che tengono allo stile. Con le sue caratteristiche di sicurezza quali la copertura più estesa, la geometria ottimale e il sistema di regolazione MRAS2, il biker può sentirsi sicuro e protetto ovunque. Costruito con tecnologia In-Mold, Scott Vivo ha la visiera regolabile e un sistema di ventilazione ottimizzata che lo rende estremamente adatto a tutte le condizioni climatiche. Disponibile in tre taglie (S-M-L), pesa solamente 300 grammi.

Casco Giro Synthe

Con oltre trent’anni di esperienza alle spalle, la statunitense Giro è una delle aziende che per prime hanno creduto nello sviluppo dei caschi da ciclismo. Con questo solidissimo background alle spalle, il casco Giro Synthe è la perfetta sintesi fra comfort e performance. Il profilo aerodinamico e il peso “piuma” (appena 234 la misura media) agevolano la performance, mentre il Roc Loc® Air fit system consente di personalizzare al massimo la vestibilità dell’elmetto. Con 26 fessure l’aerazione è assicurata.

 

Uvex City Light

Con il modello City Light Uvex si rivolge ai ciclisti urbani che mettono la sicurezza al primo posto. E in un contesto urbano in cui occorre essere ben visibili anche nelle ore notturne l’illuminazione attiva può fare davvero la differenza. City Light integra sull’elmetto due sequenze di luci LED: blu nella parte anteriore e rosse nella parte posteriore. Le luci a LED sono ricaricabili via Usb e possono essere utilizzate con tre modalità: costanti, lampeggianti e con una dissolvenza in entrata e in uscita. Il peso è di 320 grammi, 18 le prese d’aria.

Rudy Project Rush

Rush è il casco Rudy Project dedicato a chi vuole raggiungere le migliori prestazioni durante lo sport ed il top in termini di stile e valore. La velocità e il dinamismo sono rappresentati dalla vivacità dei colori e dagli accostamenti, grazie anche a “fiamme” grafiche, figure geometriche elaborate dal team creativo interno di Rudy Project. Il guscio inmold è stato progettato con la potenza di raffreddamento di 21 prese d’aria che lo rendono leggero, ventilato e fresco per quasi tutte le condizioni climatiche. Viene fornito con frontino removibile che protegge dal sole e da possibili imprevisti di percorso. È realizzato con MIPS, il sistema di protezione del cervello che aggiunge un’ulteriore interfaccia a basso attrito fra la testa ed il casco, assorbendo più energia negli impatti laterali.

Foto delle aziende citate nell’articolo

  • 96 Posts
  • 1Commenti
Giornalista e ciclista, è riuscito a far convivere le sue due passioni scrivendo di bici per numerose testate, fra cui "Ciclismo" e "L'Unità". Colleziona colli alpini ed è sempre a caccia di nuovi itinerari fra Italia, Francia e Portogallo. Ha pubblicato diversi libri fra cui "Storia del ciclismo" e "Grimpeur".
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *