Calendario ciclismo 2020: ecco le nuove date tra grandi Giri e classiche

Calendario ciclismo 2020

I tre grandi giri compressi in soli 72 giorni. Salvaguardate le classiche monumento, molte le concomitanze

Una stagione in poco più di tre mesi di gare. Dopo le indiscrezioni filtrate negli scorsi giorni, questo pomeriggio l’Unione Ciclistica Internazionale ha reso noto il calendario con il quale  si proverà a salvare una stagione che, almeno per il momento, è ferma alla Parigi-Nizza di inizio marzo.

Il Governo mondiale del ciclismo ha dovuto risolvere un vero e proprio rompicapo per salvaguardare le tre grandi corse a tappe e le cinque classiche monumento. Ovviamente ci saranno anche altre grandi gare, ma la compressione di un’intera stagione in appena 100 giorni rischia di sparigliare un bel po’ le carte, anche perché dopo due mesi di rulli, la maggior parte dei ciclisti sta cominciando a uscire su strada solamente in questi giorni.

Il nuovo calendario ciclistico farà emergere i corridori che meglio avranno saputo adattarsi a questo scenario davvero folle. Il ciclismo non è il calcio e la componente meteorologica è una variabile molto importante per molti corridori: una Vuelta a Espana corsa con il clima autunnale sarà ben diversa da quella che si sarebbe disputata nella canicola di fine agosto e inizio settembre. Stesso discorso per il Giro d’Italia che prevede un passaggio ai 2748 metri del Colle dell’Agnello nell’ultima decade di ottobre.

La Corsa Rosa è riuscita a mantenere integri i suoi giorni di gara, ma si disputerà in concomitanza con la fase iniziale della Vuelta a Espana. Domenica 25 ottobre gli appassionati di ciclismo dovranno fare i salti mortali per seguire i tre appuntamenti di giornata: la tappa finale del Giro d’Italia, la Parigi-Roubaix e il tappone della Vuelta a Espana con arrivo sul Tourmalet.

Fra i grandi appuntamenti, soltanto i Campionati Mondiali su strada in programma dal 20 al 27 settembre manterranno inalterate le date originali. La maglia arcobaleno, dunque, si assegnerà una settimana dopo la maglia gialla del Tour de France e una settimana prima dell’inizio del Giro d’Italia.

Dopo la Milano-Sanremo dell’8 agosto bisognerà attendere  il 30 settembre per le classiche del Nord, mentre il Lombardia del 31 ottobre metterà il sigillo sulla stagione delle grandi gare in linea. La Vuelta a Espana si chiuderà a Madrid l’8 novembre.

Ovviamente bisognerà fare i conti con il Covid-19 e con eventuali focolai che potrebbero mandare a monte questo articolato puzzle.

Negli scorsi giorni Vincenzo Nibali si è detto piuttosto perplesso riguardo alla riprogrammazione di una stagione che avrebbe dovuto essere impostata su Giro e Olimpiadi. Alejandro Valverde, da qualche giorno negli “anta”, ha dichiarato in un’intervista che questo imprevedibile 2020 e lo spostamento delle Olimpiadi di Tokyo al 2021 potrebbero costringerlo a tornare sui suoi passi e a prolungare la carriera di un altro anno, fino al 2022.

Ribadiamo il concetto: su tutto quanto scritto è doveroso applicare il condizionale. La priorità sarà sempre la salute delle persone: ciclisti, organizzatori e addetti ai lavori. Se i dati epidemiologici della prima metà dell’estate dovessero sconsigliare il ritorno alle competizioni molte gare potrebbero essere annullate. Al contrario, riuscire a disputare le gare riprogrammate dall’Uci consentirà di salvare molti dei team che, senza il ritorno d’immagine delle competizioni, potrebbero collassare.

Calendario ciclismo 2020: ecco le nuove date della stagione

1° agosto: Strade Bianche

5-9 agosto: Giro di Polonia

8 agosto: Milano-Sanremo

12-16 agosto: Giro del Delfinato

16 agosto: London Classic

20-23 agosto: Campionati nazionali (da confermare)

24-28 agosto: Campionati Europei (da confermare)

25 agosto: Gp Plouay

29 agosto-20 settembre: Tour de France

7-14 settembre: Tirreno-Adriatico

11 e 13 settembre: GPQuebec e GP Montreal

20-27 settembre: Campionati Mondiali

29 settembre-3 ottobre: BinckBank Tour

30 settembre: Freccia Vallone

3-25 ottobre: Giro d’Italia

4 ottobre: Liegi-Bastogne-Liegi

10 ottobre: Amstel Gold Race

11 ottobre: Gand-Wevelgem

14 ottobre: Attraverso le Fiandre

18 ottobre: Giro delle Fiandre

15-20 ottobre: Tour of Guangxi

20 ottobre-8 novembre: Vuelta a Espana

21 ottobre: De Panne

25 ottobre: Parigi-Roubaix

31 ottobre: Giro di Lombardia

  • 204 Posts
  • 1Commenti
Giornalista e ciclista, è riuscito a far convivere le sue due passioni scrivendo di bici per numerose testate, fra cui "Ciclismo" e "L'Unità". Colleziona colli alpini ed è sempre a caccia di nuovi itinerari fra Italia, Francia e Portogallo. Ha pubblicato diversi libri fra cui "Storia del ciclismo" e "Grimpeur".
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *