Bike Night 2017: il 15-16 luglio da Bolzano a Resia

Bike Night 2017

Lo slogan è chiaro: “La passione per la bici non dorme mai”. Ecco allora che torna per la terza edizione la Bike Night, una biciclettata notturna. Il 15 luglio si parte da Bolzano a mezzanotte, da piazza Walther e si pedala lungo la pista ciclabile verso Merano, attraversando i frutteti e i vigneti della Val Venosta. Il tracciato da seguire è quello dell’antica via Claudia Augusta, costruita duemila anni fa dai Romani e ora diventata uno spettacolare itinerario riservato agli appassionati di bici. L’arrivo è a Resia, dove tutti i partecipanti saranno attesi da una prelibata colazione. Ma lungo il percorso troveranno anche altri tre ristori.

È la Bike Night dal dislivello più elevato ed è riservata a soli 250 ciclisti che potranno così attraversare nel silenzio notturno i boschi dell’Alto Adige per raggiungere l’alba lasciandosi alle spalle il ghiacciaio dell’Ortles, fino a giungere al Lago di Curon.

Anche se la Bike Night è quella tra il 15 e il 16 luglio, già il 14 luglio la festa comincerà a Bolzano presso Batzenhäusl, in via Hofer, quando saranno consegnati i pacchi riservati agli iscritti. Sarà l’occasione per parlare di bici e di storie di bici con i partner di Ediciclo Editore e sarà presente Lorenzo Parolin, con cui ci sarà un incontro alle ore 19, poi fino alle 23 la consegna dei pacchi. Il giorno dopo, tutti i partecipanti si riuniranno nel Villaggio di partenza e poi a mezzanotte scatterà la Bike Night vera e propria. Saranno cinque, in tutto, le Bike Night 2017.

Nel villaggio di partenza ci saranno: l’Area Witoor (organizzatori dell’evento) per tutte le info, le iscrizioni, il pacco gara e i bagagli, l’Area Bici per l’assistenza tecnica e il noleggio bici, l’Area Shop con lo stand prodotti e i gadget, l’Area Fun con la musica e l’Area Eventi con ospiti, mostre e installazioni. Il ritrovo comincia alle ore 18.

Il percorso è lungo ben 100 km con un dislivello complessivo di 1500 metri. Per il 96% si pedala su piste ciclabili immerse nella natura, ci sono anche alcuni tratti di sterrato. Si può partecipare con bici da città, mountain bike, bici da corsa e hand bike, l’importante è che ci sia il cambio. Inoltre bisogna avere le luci, frontale e posteriore, il giubbotto catarifrangente e la camera d’aria di scorta.

  • 532 Posts
  • 6Commenti
Giornalista professionista appassionata di sport fin da bambina. Scrivo per diverse testate nel web e sono fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ciclismo, volley e animali sono le mie più grandi passioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *