L’attività fisica contrasta l’ormone dell’invecchiamento FGF21

Ormone invecchiamento sconfitto da sport

Con la sigla FGF21 ci si riferisce a un ormone che è stato oggetto di numerosi studi e di recente si è scoperto che esso ha un ruolo fondamentale nell’accelerazione dell’invecchiamento. Fino a poco tempo fa, infatti, si pensava che fosse un ormone prodotto soltanto dal fegato e dal grasso e gli si attribuiva un’azione benefica nel miglioramento del metabolismo di grassi e zuccheri.

Ora, invece, i team di Marco Sandri e Luca Scorrano dell’Università di Padova hanno scoperto che questo ormone è prodotto anche dai muscoli, ma in questo caso non deve essere considerato positivamente. Lo studio dei ricercatori italiani pubblicato su Cell Metabolism, infatti, spiega che quando l’FGF21 è prodotto dai muscoli, esso manda un segnale di invecchiamento a tutto l’organismo e dunque invecchiano pelle, fegato, intestino, si perdono neuroni e c’è un’infiammazione generalizzata.

Bloccando questo ormone, invece, i ricercatori hanno arrestato molti dei segni di invecchiamento diffusi nell’organismo a livello di cute, fegato, intestino e cervello.

È stato rilevato che questo ormone ha livelli alti nel sangue di anziani sedentari ed è invece presente in livelli più bassi in azioni attivi e resta a livelli bassi se si svolge attività fisica regolarmente. Questo significa che facendo sport si riduce la produzione di questo ormone da parte dei muscoli e di conseguenza si effettua un’azione di contrasto dell’invecchiamento.

Che fare sport aiuti a mantenersi giovani è ormai risaputo, ma le conferme scientifiche sono molto importanti. Anche perché grazie a questi studi sarà possibile creare dei farmaci che aiutino a contrastare l’invecchiamento anche chi non può svolgere una regolare attività fisica.

Ovviamente la conseguenza del riuscire a contrastare l’invecchiamento con la pratica sportiva è che si può vivere meglio e più a lungo, senza contare tutti i benefici immediati come una maggiore resistenza allo sforzo, meno dolori ossei e muscolari, produzione di endorfine che notoriamente fanno bene anche all’umore.

  • 522 Posts
  • 6Commenti
Giornalista professionista appassionata di sport fin da bambina. Scrivo per diverse testate nel web e sono fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ciclismo, volley e animali sono le mie più grandi passioni.
Ancora nessun commento! Sarai il primo a commentare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *